Search Engine Optimization (S.E.O.)

Subito una precisazione : essere posizionati in maniera ottimale per una singola parola chiave è estremamente difficile, di solito si ottimizzano le pagine web per gruppi di parole (o frasi) composte da 3 (tre) o 4 (quattro) parole.

Step 1. RICERCA DELLE FRASI CHIAVE

- fai una lista delle frasi chiave per cui vorresti essere trovato sui motori di ricerca.
- in funzione delle frasi chiave, decidi per quali pagine sono determinanti.
- cerca di ottimizzare quante più pagine diverse con frasi chiave differenti.
- includi le frasi chiave nel testo delle pagine integrandole in modo discorsivo.
- utilizza strumenti gratuiti per la ricerca di altre frasi chiave attinenti a quelle già scelte.

Step 2. OTTIMIZZAZIONE DEL CODICE HTML

<TITLE>Titolo del sito</TITLE>
E' probabilmente il più importante elemento del codice HTML e può essere diverso per ogni singola pagina. Il consiglio è di incorporare una o due frasi chiave all'interno di questo tag, possibilmente le stesse che userai all'interno del testo della pagina : questo aiuterà a migliorare il posizionamento. Questo Tag verrà utilizzato da alcuni motori come parte della descrizione del tuo sito, in altri motori la descrizione verrà presa dal <META NAME="description"> oppure dalla prima parte testuale della pagina. Mantenete la lunghezza del Title tra i 50 e gli 80 caratteri spazi compresi.

<META NAME="DC.Title" CONTENT="Titolo del sito">
A differenza del Tag <Title>, questo Meta Tag non attribuisce un nome alla finestra del browser correntemente aperta e quindi non comparirà nella barra del titolo. E' comunque rilevante in quanto consente di specificare una descrizione del sito contenente le frasi chiave più importanti. Mantenete la lunghezza del DC.Title tra i 50 e gli 80 caratteri spazi compresi.

<META NAME="description" CONTENT="Descrizione del documento">
Questo Meta Tag può essere mostrato come descrizione del sito nei risultati di alcuni motori, dovrebbe riportare una breve descrizione della tua attività e dei servizi offerti. Nonostante i motori moderni non diano molta importanza a questo Tag è importante comunque incorporavi alcune frasi chiave per aiutare a migliorare il posizionamento. Mantenete la lunghezza della Description entro i 250 caratteri spazi compresi.

<META NAME="keywords" CONTENT="Frase chiave1, frase chiave2, etc...">
Questo Meta Tag, con ogni probabilità, non viene più utilizzato dalla maggior parte dei motori. Il consiglio è quello di incorporandovi comunque le prime tre o quattro frasi chiave in ordine di importanza per aiutare a migliorare il posizionamento. Se il vostro sito ha una particolare attinenza geografica, non dimenticate di elencare la/le località. Non dimenticate i plurali. Mantenete la lunghezza delle keyword entro i 1.024 caratteri spazi compresi.

<META NAME="robots" CONTENT="index/noindex,follow/nofollow">
Questo Meta Tag permette ai robots dei motori di ricerca di indicizzare o meno il documento.
I valori sono:
index - la pagina viene indicizzata.
noindex - la pagina non viene indicizzata.
follow - le pagine linkate nel documento in questione vengono indicizzate.
nofollow - le pagine linkate nel documento in questione non vengono indicizzate

Usate gli Heading <H1></H1>...<H6></H6>
Sono "titoli" di testo, possono variare in grandezza ed il loro scopo e quello di dividere la pagina in sezioni in modo da renderla più leggibile. Danno al visitatore una veloce prospettiva di ciò di cui tratta il testo descrittivo rendendo loro più facile la navigazione. L'importanza attribuita dai motori a questi Tag varia in ordine decrescente da <H1>> ad <H6> ed è quindi opportuno mettere le frasi chiavi più importanti nei Tag <H1>, e quelle meno importanti nei Tag da <H2> ad <H6>.

Testo descrittivo delle immagini (ALT)
Questi Tags rimangono invisibili (eccetto agli spider dei motori) fino a quando il visitatore non punta il mouse sull'immagine. Incorporando frasi chiave all'interno di questi Tags è possibile migliorare il posizionamento della pagina. Inoltre, aumentano l'usabilità del sito permettendo ai visitatori portatori di handicap di "vedere" le immagini così come a coloro che navigano usando un browser solo testuale oppure a coloro che hanno disabilitato la visualizzazione delle immagini nel loro browser.

Contenuto testuale della pagina
Un sito di sola grafica ha poche possibilità di posizionarsi con successo sui motori di ricerca perchè gli spider dei motori (programmi automatici di analisi del sito) non sono in grado di leggere i testi contenuti nelle immagini. Abbi cura di avere quante più sezioni testuali nelle tue pagine web ed incorpora in esse le parole chiave (diverse per ogni pagina) in modo discorsivo, non ti limitare ad elencarle. E' bene che le frasi chiave più rilevanti compaiano all'inizio della pagina.

Links testuali
Sono contenuti tra i Tag <A HREF="nomepagina.asp"> ed </A>. Usali senza parsimonia e fai in modo che riportino le parole chiave corrette per la pagina sui cui sono posizionati o, in alternativa, abbi cura di verificare che il testo che li circonda contenga le parole chiave adatte e più consone al contesto della pagina.

Step 3. OPERAZIONI DA EVITARE

Gli spider moderni sono in grado si riconoscere varie operazioni, considerate scorrette, atte a tentare di migliorare il posizionamento sui motori, con il solo risultato di venire banditi dal motore, tra le quali :

- Fare elenchi di parole chiave ovunque tranne che nel Tag Keywords.
- Usare lo stesso colore per il testo e lo sfondo con lo scopo di riempire la pagina di parole chiave.
- Usare istanze multiple dello stesso Tag, ad esempio avere due <TITLE> nella stessa pagina.
- Sottomettere pagine identiche, ad esempio duplicando una pagina con altro nome e sottomettere anche quest'ultima al motore.
- Sottomettere la stessa pagina allo stesso motore più volte nell'arco di 24 ore.
- Usare Keywords che non siano direttamente attinenti con il contenuto della pagina.
- Listare Keywords nei commenti (non visualizzati dai browser) delle pagine web.

Step 4. SOTTOMISSIONE AI MOTORI

Una volta portate a termine le operazioni di ottimizzazione sei pronto per sottomettere il tuo sito ai motori di ricerca ed alle web directories.

DMOZ - Open Directory Project
La sottomissione a questa directory è completamente gratuita, fornisce i propri risultati a quasi tutti i maggiori motori di ricerca mondiali. Possono essere necessari fino a sei mesi affinché il sito venga incluso nell'indice ma la pazienza verrà ripagata con l'inclusione in molti altri motori e directories senza ulteriori sottomissioni.

Google
La sottomissione a questo motore è completamente gratuita, è senza dubbio il motore più conosciuto ed usato al mondo. Di solito, sono necessarie da due a quattro settimane affinché il proprio sito venga incluso nell'indice ma non esiste garanzia.

Yahoo!
La sottomissione a questa directory può essere gratuita oppure a pagamento, la differenza sta nei tempi di recensione del proprio sito. E', in ordine di importanza, il secondo motore/directory mondiale. Di solito, sono necessarie da quattro a otto settimane affinché il proprio sito venga incluso nell'indice ma non esiste garanzia.

Step 5. NOTE CONCLUSIVE

- non è necessario, nè raccomandiamo, di sottomettere il tuo sito a tutti i motori di ricerca. Una volta presente in DMOZ, Google e Yahoo! gli altri motori troveranno ed indicizzeranno il tuo sito da soli. Consigliamo invece di sottoporre il sito in tutti quei motori e directories che trattano specificatamente del soggetto del tuo sito, i cosiddetti "portali verticali".

- non farti ingannare da qualsiasi offerta del tipo "Sottomissione del tuo sito a 10.000 motori per € 29,95", l'unico risultato che puoi ottenere è quello di veder riempire la tua casella e-mail di messaggi non richiesti (spam).

- raccomandiamo, se possibile, di non modificare l'ottimizzazione delle pagine per i primi tre/sei mesi.

- se puoi, traccia ed analizza il traffico ricevuto dal tuo sito per verificare che la campagna di ottimizzazione proceda come vuoi. Questa ti permetterà a volte di trovare ulteriori frasi chiave da utilizzare ed altre volte di trovare frasi chiave inutili e/o poco efficaci.

Copyright © 2000-2017 by RES NOVAE